Umberto Eco Premio medaglia d ‘ Oro SIA

Oggi di due anni fa moriva Umberto Eco , l’ultimo dei pochi intellettuali rinascimentali italiani. Mente combinatoria vi elaborava gli infiniti dati che la sua curiosità gli forniva e li armonizzava in una forse irripetibile cultura .
Fu un onore per me conoscerlo e consegnargli nel 2013 il Premio Medaglia d’oro alla cultura italiana in Argentina della Societa Italia Argentina. Fu tra i pochi intellettuali italiani che mantenne viva la memoria di un grande romanziere italiano Luigi Natoli autore de I Beati Paoli che lui studiò con profondità e il solito acume. Anche di questo gli sono grato Natoli è mio bisnonno.

In ricordo di un amico

Victor Uckmar , grande amico e maestro di vita, è morto.

Lui ed io nel 1993 fondammo la Società Italia Argentina , associazione culturale bi nazionale di cui fu sempre il Presidente.

Ci conoscevamo da oltre trent’anni e mai nulla offuscò la nostra amicizia e collaborazione.

Ci sentivamo quasi ogni giorno , ci incontravamo spessissimo..

Con Lui e Umberto Eco , entrambi mi hanno onorato della loro amicizia, scompaiano nell’anno che finisce due uomini straordinari,

due grandi intellettuali, due grandi professionisti che hanno illustrato l’ Italia nel mondo , due uomini liberi e trasparenti .

Una volta dissi a Victor, suscitando il suo sincero sorriso che se la polizia avesse fatto irruzione in una stanza trovando un cadavere a pezzi

e Lui con un ‘ ascia sanguinante in mano dicendo ” non sono stato io ” , gli avrebbe creduto.

Una vita a testimonianza di ciò che un uomo può e dovrebbe essere.

 

Addio amico mio.

Mauricio Macri Presidente VI

 

 

 

 

 

 

 

Mauricio Macri Presidente della Argentina VI

Congreso de la Nación argentina 10 de diciembre de 2015

Dicorso di insediamento

Il Presidente Mauricio Macri giura fedeltá alla Costituzione ed assume i poteri nella stessa previsti per il mandato 2015 2019.

In un breve discorso il Presidente Macri ha toccato punti di fondamentale importanza per lo sviluppo socio economico del  Paese e per la civile convivenza interna ed internazionale .

Povertá ZERO ( parola che era ” proibita nel governo K che ne sosteneva la inesistenza nel paese Lotta alla corruzione, delinquenza e narcotraffico

Giustizia indipendente. Elogio dei  magistrati apolitici , no a magistrati ” macristi ” ( non sarete i benvenuti ) .Rapporti internazionali di pari dignitá , rivendicazioni di sovranitá ma senza conflitti.

Toni pacati, nessuna accusa ai governi precedent, promessa di essere sempre sincero e di non occultare nulla.

Ringraziamento ai vari candidati presidenziali e riconoscimento del loro ruolo nella democrazia argentina.

Un discorso da  statista di riferimento in Latino America.

Giorgio De Lorenzi

( segue )

mauricio macri presidente della argentina V

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Societa’ Italia Argentina

Lettera InformativaMauricio Macri Presidente della Argentina V

Cristina Fernadez de Kirchner non partecipera’ alle cerimonie del 10 dicembre di giuramento, assunzione dei poteri e gala al Colon

per protesta  contro la “riduzione ” decretata dalla magistraura di 12 ore del suo mandato.La presidente uscente ha fatto dire al suo portavoce ( ex servizi segreti ) che il chiarimento della magistratura argentina sulla cessazione dei suoi poteri alla mezzanotte del 10 dicembre e non dell’ 11  e’ un ” GOLPE DE ESTADO”.

Al di la’ della assurdita’ in se ( ci sarebbero stati due presidenti in esercizio per 12 ore ! ) la parola GOLPE in Argentina suona molto male ed è assai offensiva e destabilizzante.

Il defunto Presidente Nestor Kirchner licenzio’ un cappellano militare perchè utilizzo’ ‘ verso i corrotti la frase evangelica

” meglio per loro legarsi una pietra al collo e buttarsi in mare ” perchè ricordava i ” voli della morte” e la gente buttata in mare…e forse lo toccava sul vivo…

La sua vedova  ormai per fortuna presidente per poco  evidentemente è fuori controllo ed attacca istericamente.

Giorgio De Lorenzi

( segue )